I 90 anni di Tonino Guerra a Verona


Il 16 marzo ha compiuto novant’anni  Tonino Guerra, poeta,  scrittore e sceneggiatore romagnolo di fama internazionale, che ha collaborato con grandi maestri del cinema italiano e mondiale, autori come Fellini, Antonioni  e Angelopulos, alla scrittura di film memorabili; Guerra ha firmato infatti la sceneggiatura di grandi capolavori del cinema italiano e mondiale (per citarne alcuni, Amarcord di Fellini, film  premio oscar nel 1973 e Blow Up di Antonioni).

Per festeggiarlo Verona ha organizzato due giorni di incontri ed eventi cui hanno partecipato numerose personalità della cultura e dello spettacolo come Wim Wenders, Theo Angelopulos e i fratelli Taviani. Con un dinamismo e una carica ammirevole, nonostante i novant’anni appena compiuti, ha strappato continui applausi dal pubblico. Nel corso degli eventi sono stati numerosi i momenti degni di nota. A Wenders che l’ha definito “Illusionista di parole, colori, immagini e storie”, Tonino, ha risposto: «Ma perché allora non mi hai mai fatto lavorare con te?», ottenendo da Wenders una promessa di collaborazione.  Angelopulos che ha collaborato con il poeta romagnolo per la sceneggiatura di diversi film ha ricordato come una volta non sapendo come iniziare una scena Tonino gli abbia suggerito di “metterci una gallina”, risolvendo con semplicità una fase di indecisione; si perché la poesia di un film può venire anche dalla semplice apparizione di una gallina al momento giusto. In quest’occasione inoltre Tonino è risucito a rivedere, dopo 60 anni, la pasticcera veronese, oggi 90 enne, che quando era prigioniero a Verona, gli portava il pane e il sapone in carcere. A conclusione dei due giorni in onore dello scrittore romagnolo, nella meravigliosa cornice di palazzo Giusti del Giardino, è stato rappresentato un divertente spettacolo di marionette ispirato ai testi e alle poesia di Tonino Guerra.


Articoli Correlati:

Tag: , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter di Elation