Gardaland, va in scena l’horror!


Chi non ha provato uno speciale brivido nell’assistere per la prima volta a un film vietato ai minori di 14 anni? La scritta «vietato ai minori di 14» («rigorosamente vietato») debutta ora anche davanti all’ingresso di una delle attrattive di Gardaland: il labirinto del terrore «Inferis». Con un duplice effetto: attrarre tutti quelli che davanti a quel cartello possono dire con orgoglio «io posso entrare» e allo stesso tempo cavalcare il momento magico dell’horror. «Inferis» , dice la presentazione sul sito di Gardaland, è «la prima casa dell’orrore ambientata all’Inferno mai presentata in Italia»: 150 metri da percorre a piedi tra fiamme, paludi e nebbie velenose. «Dodici diavoli davanti ai quali non si potrà che chiedersi: riuscirò a ritrovare la via d’uscita o rimarrò intrappolato per sempre?». Per sapere se quel «vietato ai minori di 14 anni» affianca di diritto «Inferis» a L’Esorcista o a Venerdì 13, non resta che munirsi di «horrorometro » e mettersi alla prova. «Quello vogliono i ragazzi: misurarsi con nuove emozioni e nuove prove, in una condizione di sicurezza che trasforma la paura in divertimento. Per questo piace tanto l’horror», dice lo scrittore Eraldo Baldini. Che citando Stephen King aggiunge: «La paura è un’emozione basica, fondamentale. Ogni ragazzo crescendo ha un bisogno psicologico, forse addirittura biologico, di sperimentarla per allenarsi alla vita. Le tappe della paura ricalcando quelle del percorso formativo». E se vuopi rimanere sempre nel tema dell’horror e del mistero, avventurati in una delle cene con delitto proposte da Elation: divertimento assicurato!


Articoli Correlati:

Tag: , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter di Elation